Una giornata con Einstein

Capire la relatività

8,9914,00

ISBN: 978-88-97412-81-6
STATO: DISPONIBILE
Collana: Pubblicazione: 2019

Perché e come le teorie di Einstein hanno rivoluzionato i nostri concetti di spazio, tempo e materia?

CONDIVIDI:
  • Cartaceo
  • Ebook
Svuota
Sfoglia

Descrizione

Una giornata con Einstein. Mettetevi comodi nella vostra miglior poltrona e lasciate che Marc Lachièze-Rey vi accompagni lungo la strada che porta dalla formulazione della teoria della relatività di Einstein ai modelli del Big Bang e ai buchi neri. Comincerete, fra queste pagine, un viaggio fantastico alla scoperta dei misteri della curvatura dello spazio-tempo. Poi, aiutati dalla recente scoperta delle onde gravitazionali, osserverete gli impressionanti successi ottenuti dalla fisica e dalla cosmologia relativistiche e capirete quali problemi pongono ancora ai ricercatori. Quando lascerete la vostra poltrona, la relatività vi sarà diventata incredibilmente familiare.

«In fisica, come in altre scienze, i progressi si manifestano grazie a continui andirivieni fra la teoria e l’esperienza (o l’osservazione di fenomeni celesti, nel caso dell’astrofisica). Se una nuova teoria si trova in accordo con un elevato numero di risultati sperimentali già noti, ha forti possibilità di essere presa sul serio. Ma diventa davvero interessante quando esprime previsioni che si trovano in accordo con i dati dell’esperienza più di quelle che provengono da altre teorie, o quando prevede certi risultati che nessun’altra teoria aveva previsto.»

«Proprio mentre la comunità degli astronomi ammette l’idea dell’espansione cosmica, un fisico belga avanza un’ipotesi fondamentale che deriva dalle equazioni della relatività di Einstein: l’universo non cessa di evolversi. L’idea condurrà alla teoria del Big Bang e a tutta la cosmologia del nostro secolo.»

«Quando il campo gravitazionale diventa molto intenso, la relatività generale mostra con grande evidenza la sua originalità rispetto alla fisica newtoniana. Alcuni oggetti celesti e alcuni fenomeni astrofisici lo testimoniano in maniera spettacolare.»

«L’annuncio era atteso, ma ha stupito tutti. L’11 febbraio 2016, le squadre di rilevatori di onde gravitazionali LIGO (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory) e VIRGO (il nome allude all’ammasso di galassie della Vergine, uno dei suoi principali oggetti di osservazione) hanno annunciato insieme la prima rilevazione di questo tipo di onda avvenuto qualche mese prima (il 14 settembre 2015), battezzata GW150914.»

Autore del libro

Marc Lachiäze. Fisico, direttore emerito di dipartimento al CNRS (Conseil National de la Recherche Scientifique), presso il laboratorio di Astroparticelle e Cosmologia (APC), è specializzato in fisica teorica e autore di numerose opere di divulgazione. Le sue ricerche si rivolgono alla cosmologia, alla gravitazione, alla natura del tempo.

Sfoglia le prime pagine

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to dFlip 3D Flipbook Wordpress Help documentation.